Ruota il dispositivo per accedere correttamente ai contenuti del sito.

News

Artigiani: focus sul ricambio generazionale

Incontri divulgativi per gli imprenditori del domani

dal 19 settembre 2017 al 30 settembre 2017

Artigiani in cerca di un ricambio generazionale con un progetto che ha la duplice valenza di aiutare i giovani ad entrare nel mondo del lavoro e permettere agli imprenditori di fare «un passaggio di consegne» di saperi e patrimonio.

Questa l’essenza di «Incubatori d’impresa», programma pronto a svilupparsi in sei edizioni territoriali entro il 2018 e che già vede ai nastri di partenza la prima edizione che coinvolgerà: Val di Non, Val di Sole, Rotaliana, Paganella, Val di Cembra. In sostanza l’accordo, presentato ieri da associazione Artigiani, Provincia autonoma di Trento, Trentino Sviluppo e Agenzia del Lavoro, prevede la promozione dell’occupazione nelle imprese artigiane con 500.000 euro messi a disposizione dalla Provincia per i prossimi due anni. Soldi che dovranno essere investiti sulla formazione di giovani imprenditori. «Coloro che hanno idea di mettersi in proprio — ha spiegato il presidente degli Artigiani, Marco Segatta — verranno invitati a partecipare ad assemblee di presentazione promosse assieme ai centri per l’impiego, le Comunità di Valle, i Comuni, le Casse Rurali. Le assemblee saranno indette su tutto il territorio. Da parte nostra coinvolgeremo gli imprenditori artigiani in via di dismissione dell’attività e disponibili a partecipare al progetto Incubatori d’impresa. Una volta individuati i candidati si procederà alla loro formazione imprenditoriale a cui seguiranno i tirocini di formazione nelle aziende con anche l’affiancamento di un tutor».

L’ambizione è quella di coinvolgere dai 15 ai 25 giovani nella formazione per poi definire con l’azienda disponibile il tipo di subentro che potrà essere imprenditoriale o di varie forme intermedie. Adesso l’associazione Artigiani dovrà sensibilizzare il territorio e individuare le aziende prossime al ricambio generazionale; Trentino Sviluppo dovrà gestire i finanziamenti disponibili, l’Agenzia del lavoro avrà il compito di attuare le attività formative.

Le prime assemblee informative si terranno a Malè (19 settembre), Cles (il 20 settembre ad ore 18.30 presso la sala Borghesi Bertolla), Cembra (21), Andalo (25), Mezzocorona (26). A ottobre si partirà con la seconda edizione.